fbpx
Molisetour & Omegatravel

Login

Molise tra storia, natura e Festa dell’Uva a Riccia

Richiesta informazioni
Richiesta informazioni
Nome e Cognome*
Indirizzo email*
Il tuo messaggio*
Salva tra i preferiti

Adding item to wishlist requires an account

84

Hai una domanda?

Chiamaci! Un team di esperti è a tua disposizione per qualsiasi necessità!

+39 0874 453343

[email protected]

Itinerario

1° giorno:Isernia - Castelpetroso

Arrivo ad Isernia, il capoluogo di provincia dal cuore antico. Incontro con la guida e visita dell’affascinante centro storico, la Fontana Fraterna, la Cattedrale di epoca alto-medievale costruita su un tempio del III sec. a.C. e la Chiesa di San Francesco costruita per volere di San Francesco d’Assisi quando passò a Isernia. Due interessanti musei caratterizzano la città d’Isernia: il Museo Nazionale del Paleolitico “La Pineta”, un villaggio preistorico datato 700.000 anni fa che rappresenta una delle più importanti testimonianze della storia dell’apparizione dell’uomo in Europa ed il Museo dei costumi del Molise, uno scrigno d’arte e cultura che celebra la “memoria” collettiva dell’intero territorio sannita. Pranzo in ristorante. Visita dell’imponente Santuario dell’Addolorata di Castelpetroso in stile neogotico per ammirare i dipinti del Trivisonno ospitati nelle sette cappelle laterali, raffiguranti scene della vita di Cristo. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

2° giorno:Montedimezzo - San Pietro Avellana

Prima colazione in hotel e partenza per la Riserva MAB Collemeluccio – Montedimezzo, patrimonio naturalistico nel cuore dell’Appennino molisano che custodisce come gioielli rari i legni pregiati, sezioni di alberi, esemplari di uccelli e animali selvatici di piccola taglia, interessanti reperti floro-faunistici. Pranzo. Nel pomeriggio visita guidata di San Pietro Avellana, il paese del tartufo bianco pregiato, il centro storico ed il Museo della Civiltà e del Costume d’Epoca che custodisce numerose raccolte e testimonianze sulla società e sulla vita contadina e pastorale dell’epoca. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

3° giorno:Frosolone - Sepino

Prima colazione in hotel e partenza per Frosolone, uno dei quattro borghi molisani inseriti tra “I Borghi più belli d’Italia”. All’arrivo incontro con la guida e visita del centro storico, del Museo dei “Ferri taglienti”, ove si potrà assistere al primordiale spettacolo della forgiatura, del Museo del “Costume e del corredo antico”, che custodisce manufatti di rara bellezza e le vanità delle donne di altri tempi, e della Casetta del pastore, in cui si possono degustare eccezionali formaggi lavorati al momento da abilissimi casari con vecchi e semplici attrezzi e secondo metodi e ricette antichissime. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio visita guidata di Altilia, la piccola città romana che rappresenta uno dei siti archeologici più importanti e meglio conservati della nostra regione. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

4° giorno:Gambatesa - Riccia

Prima colazione in hotel e partenza per Gambatesa. Visita guidata del Castello di Capua, un maniero medievale trasformato in elegante dimora signorile nel rinascimento ricca di affreschi cinquecenteschi di Donato da Copertino allievo di Giorgio Vasari. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio arrivo a Riccia che conserva e tramanda da molti anni la tradizione della Sagra dell’Uva. In un’atmosfera allegra, pregna del penetrante profumo dell’uva e del vino versato, si potranno ammirare numerosi carri allegorici, grandi e sofisticati negli addobbi viticoli e nelle composizioni figurative. Percorrendo le strade dell’intero centro abitato, preceduti da un corteo di gruppi folk e sbandieratori, attesi, seguiti ed inseguiti da una folla vociante a cui ci si potrà unire cantando e ballando. Al termine partenza per il rientro in sede.

Foto