fbpx
Molisetour & Omegatravel

Login

Il Molise verde: natura, tradizioni e musei a cielo aperto

Richiesta informazioni
Richiesta informazioni
Nome e Cognome*
Indirizzo email*
Il tuo messaggio*
Salva tra i preferiti

Adding item to wishlist requires an account

493

Hai una domanda?

Chiamaci! Un team di esperti è a tua disposizione per qualsiasi necessità!

+39 0874 453343

[email protected]

Itinerario

1° giorno:Casalciprano - Oratino

Arrivo a Casalciprano per ammirare l’originale Museo a cielo aperto della Memoria Contadina, un percorso che si snoda nel centro storico del paese, caratterizzato da dipinti e sculture in bronzo, che racconta il lavoro antico, tradizioni e scene di vita quotidiana di un tempo. La visita guidata termina nella soffitta dei ricordi, un vero e proprio viaggio nel tempo.
Proseguimento per Oratino, uno dei borghi più belli d’Italia caratterizzato da un susseguirsi di stradine e interessanti edifici storici: Palazzo Giordano, la chiesa di S. Maria assunta ed una meravigliosa terrazza belvedere. Sistemazione in hotel, cene e pernottamento.

2° giorno:Jelsi - Gambatesa

Prima colazione in hotel e partenza per Jelsi, il paese della Festa del Grano. Visita del Museo del Grano, un piccolo gioiello in cui brillano i riflessi d’oro dei carri lavorati in grano, per conoscere la storia della festa e tutte le fasi di lavorazione del cereale. Visita guidata del centro storico per ammirare la preziosa Cripta della SS.ma Annunziata, palazzi settecenteschi e la sfilata delle “Traglie” lungo le strade del paese che regaleranno un bellissimo spettacolo. Pranzo in ristorante. Proseguimento per Gambatesa e visita guidata del Castello di Capua, un maniero medievale trasformato in elegante dimora signorile nel rinascimento ricca di affreschi cinquecenteschi di Donato da Copertino allievo di Giorgio Vasari. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

3° giorno:Roccamandolfi

Prima colazione in hotel e partenza per Roccamandolfi, il borgo dei briganti. Visita guidata del centro storico ove si possono ammirare le quattro antiche unità di misura per granaglie, una delle più antiche croci viarie ed i ruderi del castello di origine longobarda risalente all’anno 1995 raggiungibile percorrendo un panoramico sentiero nel verde ove troviamo anche il Ponte Tibetano, un piccolo capolavoro di ingegneria e carpenteria metallica, che scavalca lo scenografico Canyon scavato dal fiume Callora. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio visita di un birrificio artigianale, in cui fiocchi di cereali, lieviti e luppoli si combinano con le acque provenienti dalle sorgenti delle montagne dando vita ad una birra dal sapore unico. A seguire una divertente caccia al tartufo per scoprire le tecniche di raccolta del tartufo molisano, visita di un’azienda locale e degustazione. In serata rientro in hotel, cena e pernottamento.

4° giorno:Guardiaregia

Prima colazione in hotel e partenza per Guardiaregia alla scoperta dell’Oasi WWF, la seconda riserva naturale più grande d’Italia inserita in un comprensorio di elevato valore naturalistico. Spettacolari sono i fenomeni carsici a cui si assiste: il canyon del torrente Quirino, la cascata di San Nicola, le grotte di Pozzo della Neve ed il Cul di Bove rientrano, infatti, tra i più profondi abissi d’Europa. Al termine della visita guidata, pranzo rustico in cascina. Rientro in sede.

Foto